Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2011

Camminare tra soldati romani, giullari medievali e dame principesche per poi imbattersi in autoblindo della seconda guerra mondiale perfettamente conservati accanto a gruppi di guerrieri germani o galli,  è un’esperienza davvero unica.

Tutto questo accade ad Armi e Bagali, la fiera della rievocazione organizzata dal Consorzio Europeo Rievocazione Storica, l’unica del genere in Italia

Il visitatore occasionale ha l’impressione di essere trasportato nel vortice del tempo attraverso le epoche storiche più disparate, mentre il rievocatore ha la possibilità di trovare equipaggiamenti, abiti, armature e tutto ciò di cui ha bisogno nella propria attività

L’edizione 2011 dell’evento fieristico può ben considerarsi un completo successo, con più di 160 espositori provenienti da tutta Europa e migliaia di ingressi.

Nata otto anni or sono a Bondeno, in provincia di Ferrara, la manifestazione si è trasferita dopo due edizioni a Piacenza e ha visto crescere di anno in anno il numero di espositori e visitatori, anche grazie alla collaborazione organizzativa di Estrela, società specializzata in fiere di settore.

Soddisfatti Massimo Andreoli e Massimiliano Righini, rispettivamente presidente e vicepresidente del Cers, che vedono premiati gli sforzi organizzativi di quasi un decennio.

Annunci

Read Full Post »

Laurea d’eccellenza

martedì 15 marzo 2011, l’amica Carla si è laureata con 110 e lode all’Università di Verona.

L’argomento della sua tesi ci onora moltissimo, dato che ha scelto di analizzare e dissertare sulla nostra collana Excellence Book, (www.excellencebook.it) che da anni presenta biografie di personaggi, istituzioni, enti, artisti e produttori tipici di Verona e del Veneto.

Un grande abbraccio alla dottoressa Carla per l’importante e meritatissimo conseguimento!

Read Full Post »

Davvero una bella festa, quella di domenica 13 marzo a Palazzo Forti, per la presentazione del libro TRame fantastiche.

Sala Vasche, così chiamata (in quanto ex stalla del palazzo) per la presenza di numerosi abbeveratoi in marmo, era gremita di pubblico, con più di cento partecipanti, tanto che, ad un certo punto, si sono dovute chiudere le porte d’ingresso.

La presentazione si è svolta in modo agile e veloce.

Per prima ha parlato Laura Guerresi che ha portato il saluto di Ad Maiora, l’associazione che ha organizzato la splendida manifestazione “Verona tessile”, grazie alla quale Trame fantastiche ha potuto aver luogo.

Subito dopo, Claudio Gallo, curatore della collana Quaderni Indaco, ha introdotto il libro trattando l’argomento del racconto e delineando finalità e scopi della collana.

Sandra Ceriani, del Circolo dei Lettori di Verona, ha poi interpretato con grande maestria gli incipit di tutti i diciotto racconti raccogliendo unanime gradimento. Gli scrittori presenti hanno segnalato la propria presenza alzandosi in piedi al termine della lettura del proprio frammento iniziale.

Nel frattempo, l’illustratrice Laura Toffaletti, armata di pennini ed inchiostri colorati, interpretava con eleganza alcune frasi tratte dai racconti. Al termine delle letture, il pubblico ha potuto portare con sé un omaggio calligrafico a ricordo dell’evento.

Degna conclusione dell a presentazione la degustazione dei vini offerti dalla Cantina Villa Monteleone di Gargagnago, sotto il loggiato interno del palazzo.

Infine, un gruppo di scrittori si è riunito al ristorante Vecchio Mulino in via Sottoriva per una cenetta a base di piatti della tradizione veronese.

Non resta che dare l’appuntamento alla prossima edizione della collana.

L’avventura continua!

Read Full Post »


Bella presentazione, ieri sera 11 marzo 2011, del doppio libro “L’acqua e la freccia – La freccia e l’acqua” di Giuliana Borghesani e Vittorio Rioda.

La cornice era quella di una chiesetta, Santa Maria in Chiavica, poco conosciuta nonostante si trovi a 50 metri dalle Arche Scaligere e da Piazza Dante, due tra i più visitati luoghi di Verona.

Gli autori hanno conversato intrattenendo il pubblico sui temi del libro, la Lessinia, gli uomini (tutt’altro che) primitivi, l’acqua, le rocce e la natura.

Subito dopo è stato proiettato un filmato animato sui vari brani, preparato da Giuliana Borghesani.

Alla presentazione c’erano anche le due brave illustratrici, Chiara Tonini e Lorenza Simonetti.

Tra le immagini, alcuni curiosi particolari della chiesa.

Read Full Post »

“Trame fantastiche”, un’antologia di racconti ambientati nel Veneto e imperniati sul tema del tessuto.

Il volume, pubblicato dall’editore Delmiglio, verrà presentato domenica 13 marzo alle ore 17 nella sala Vasche del Museo d’arte contemporanea di Palazzo Forti, a Verona

come evento conclusivo della kermesse “Verona Tessile – Le vie della seta si incontrano a Verona” in programma in città dall’8 al 13 marzo.

Sono diciotto gli autori che hanno contribuito a creare il mosaico di racconti fantastici del volume, sotto il segno della collana “Quaderni Indaco”, dedicata a storie intrise di mistero di ispirazione veneta: Maria Silvia Avanzato, Giuliana Borghesani, Rosa Tiziana Bruno, Melania Ceccarelli, Simona Cremonini, Emanuele Delmiglio, Federico Fuggini, Antonella Iannò, Arnaldo Liberati, Enrico Linaria, Maria Giovanna Luini, Enzo Macrì, Enrico Martini, Rossana Massa,  Andrea Mucciolo, Vittorio Rioda, Luca Sguazzardo, Francesco Troccoli.

“Probabilmente – commenta lo scrittore e giornalista Luca Crovi, autore dell’introduzione – se gli ideatori di una fortunata serie televisiva come Ai confini della realtà avessero dovuto cercare un colore speciale per le loro storie, forse avrebbero scelto proprio l’indaco per illuminare il crepuscolo. Per questo il colore indaco è sembrato perfetto all’editore Emanuele Delmiglio per proporre una serie di volumi di storie fantastiche”.

“I racconti di questa antologia – aggiunge Claudio Gallo nella prefazione al volume – giocando consapevolmente su queste ambivalenze, corrono veloci e leggeri a comporre una trama più grande che li rende originali e intriganti. Molti gli elementi comuni: l’Oriente lontano, la storia delle nostre terre, Venezia e Verona, simili e diverse nello stesso tempo, il mistero, l’inquietudine, la magia e un tocco di sovrannaturale”.

Alla presentazione del libro parteciperanno l’editore, Claudio Gallo e molti degli autori. Leggerà Sandra Ceriani, del Circolo dei Lettori di Verona. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito www.veronatessile.it o contattare redazione@delmiglio.it

La manifestazione multiculturale “Verona Tessile – Le vie della seta si incontrano a Verona” è organizzata dall’Associazione Ad Maiora che, da molti anni si occupa del recupero e della valorizzazione delle arti antiche e in particolare dell’arte tessile e del patchwork.

Obiettivo della manifestazione è di proporre alla città di Verona – importante crocevia di produzione e tintura della seta – e all’attenzione della cittadinanza, validi esempi in campo nazionale e internazionale di opere artistiche tradizionali e contemporanee realizzate soprattutto in seta.

Giuseppe Corrà

 

Read Full Post »

Grande successo per l’apertura ufficile di Verona Tessile, la kermesse organizzata dall’Associazione Ad Maiora.

L’evento che ha dato il via alla serie di manifestazioni si è svolto nella sala Vasche del Museo d’Arte Contemporanea di Palazzo Forti ed ha visto una presenza massiccia di visitatori.

la mostra di opere tessili raccoglieva composizioni di ottima fattura, tutte squisite e alcuni veri capolavori.

Nei prossimi giorni si volgeranno altre mostre e la manifestazione si concluderà domenica 13 marzo, proprio a Palazzo Forti dove è iniziata, con la presentazione dell’antologia “Trame fantastiche” ispirata al tessuto.

Un grande applauso alle ragazze di Ad Maiora per l’eccellente organizzazione e per i meritato successo.

Read Full Post »

diciottimo fragmento

ecco il diciottesimo e ultimo tassello da Trame fantastiche:

L’uomo si sporse e invano cercò di perdersi nel rossore del tramonto che si rifletteva nel Canal Grande, mentre, con la stessa indifferenza, i gabbiani garrivano e i gondolieri gridavano scherzi e saluti. Il Foscari invidiò gli uni e gli altri. Poi volse lo sguardo verso l’alto. Non sapeva cosa sperare. Pensò alle guerre che la Serenissima stava combattendo. Alle grandi vie commerciali, ai porti dalmati da cui provenivano le stoffe che acquistava, e all’Ungheria che li sovrastava minacciosa. Ai pirati, e ai Turchi che incrociavano in Adriatico.

Per fortuna, negli ultimi tempi aveva potuto contare su un’abbondante scorta di seta finissima.

Sentì un tuffo al cuore. Cosa sarebbe accaduto se i Signori non fossero arrivati? Come avrebbe potuto continuare a pagare la servitù, e mandare avanti la sartoria?”

Da “La via delle stelle” di Francesco Troccoli

Read Full Post »

Older Posts »