Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2012

Un’estate dal sapore francese, con una tappa speciale alla casa di Monet. Difficile dire quanto, dell’emozione provata, fosse dovuta ai luoghi e non, invece, alla suggestione, frutto di giornate (e nottate) a preparare “storia dell’arte contemporanea”, in tempi certamente migliori.
Sia quel che sia, l’emozione c’è stata e permane nei ricordi, sotto forma d’impalpabile nostalgia e desiderio di tornare sulle strade francesi. E sulle strade dei ricordi.

Annunci

Read Full Post »


Read Full Post »


Il capitale umano del Veneto

Il Veneto è una bellissima regione.
Possiede un patrimonio di ricchezze culturali, artistiche e monumentali tra i pù grandi d’Italia, e perciò del mondo.
Ma non è tutto.
Il nostro territorio racchiude una straordinaria varietà di paesaggi, vegetazioni, terre e microclimi. Tutti piacevoli e interessanti. È stato abitato sin dall’alba dell’umanità, dai tempi dei Neanderthal prima ancora dell’Homo sapiens.
Nel corso dei secoli, la nostra terra ha offerto asilo a numerose genti, ospitando popolazioni di passaggio e soffrendo sotto una grande varietà di dominazioni, per cui ha raccolto elementi e aspetti da ogni cultura in una sorta di melting pot storico che è diventato uno stile di vita, sorgente di creatività, cucina, produttività e il carattere del nostro popolo come oggi lo conosciamo.
Proprio per questo abbiamo deciso di parlare di Veneto in un modo particolare: non troverete in questo volume un elenco di monumenti famosi, villaggi, borghi, ecc, ma storie che parlano di persone, delle loro idee, attività e sogni.
In poche parole, i protagonisti del Nordest.
Ora tocca a voi decifrare il messaggio complesso di cosa, in ultima analisi, sia il Veneto, scoprendo il carattere e le opere dei suoi figli, eredi di una storia assai lunga.
Speriamo di riuscire a suscitare la vostra curiosità e interesse, stimolando il desiderio di visitare il nostro territorio, gustare le nostre specialità e assaporare lo stile di vita Veneto.
E, perché no, intrecciare piacevoli e proficui rapporti di lavoro con i protagonisti più eccellenti del Nordest.
L’autore

The human capital of Veneto

Veneto is a beautiful country.
It possesses great cultural, artistic and monumental wealth, which places it among the greatest in Italy, and therefore in the world.
But that’s not all.
Our territory includes an extraordinary variety of different landscapes, types of vegetation, terrain and microclimates. They are all pleasant and interesting. It has been inhabited since the dawning of humanity, by the Neanderthal men, before Homo sapiens.
Over the centuries, our country has offered asylum for numerous peoples, housing populations passing through, and suffering under a great variety of dominations, whereby it collected aspects from every culture, with characteristics forming a historical melting pot, to be casted as a lifestyle, source of creativity, cuisine, productivity, and the character of our people as we know them today.
This is precisely why we have decided to talk about Veneto in a special way: there is no list of famous monuments, villages, hamlets, etc. but stories about people, about their ideas, activities, and dreams.
In a word, the protagonists of Nordest.
Now it’s up to you to decipher the complex message of what Veneto is all about, by discovering the character and works of its children, the heirs of a very long history.
We hope to arouse your curiosity and interest, to excite your desire for visiting our territory, for tasting our delights, and savoring Veneto lifestyle.
Now, why not strike up great fun and working relationships with Nordest’s most excellent protagonists.
The author

Read Full Post »

col naso all’insù

Cammini per la città, quella che ti ha visto nascere, che conosci bene, o almeno così ritieni. All’improvviso ti colpisce qualcosa. Uno scorcio, un angolo, un ritaglio di paesaggio. Come fossero i visi di sconosciuti che incroci per strada, i mille volti di Verona riescono sempre a sorprenderti.

Read Full Post »

Read Full Post »

L’edizione 2012 della collana Excellence Book, dedicata ai protagonisti del Nordest è in dirittura d’arrivo.
Ecco l’anticipazione della copertina e i nomi degli “eccellenti” la cui storia è raccontata in italiano e in inglese sulle pagine del volume:

Territories
Parco del Delta del Po, Geremia Gennari, presidente (RO)
Altamarca, Giampietro Comolli, direttore (TV)
Strada del Riso veronese, Luciano Mirandola, presidente (VR)
Gal Adige, Alberto Faccioli, presidente (RO)
Consorzio delle Pro Loco della Valpolicenna, Giorgio Zamboni, presidente (VR)

Made in Nordest
Ermanno Tagliapietra, Tagliapietra srl, commercio prodotti ittici (VE)
Umberto Saulle, Tenuta Le Luci, vini e olio veronese (VR)
Michele Littamé, Azienda agricola Littamè, specialità di carni d’oca (PD)
Firmino Miotti, Az. Agricola Miotti Firmino, torcolato e altri vini tipici (VI)
Mario Zannetti, Profit Solar, impianti fotovoltaici (VR)

Hospitality
Alberto Delser, Manor House Hotel Delser (VR)
Elisabetta Fogarin, Villa Ducale, Riviera del Brenta (VE)
Nadia Albertin, Hotel Olympia, Mntegrotto Terme (PD)
Maria Adelaide Avanzo, Tenuta Ca’ Zen, Delta del Po (RO)
Carlo Sitzia, Palazzetto Ardi, Gambellara (VI)
Renato e Samantha Bosco, Saporé, San Martino B.A. (VR)

Interesting people
Darwin Pastorin, giornalista televisivo (VR)
Gloria Vallese, docente Accademia Belle Arti di Venezia (VE)
Antonio Schiro, consulente finanziario, (RO)
Paola Marini, coordinatrice ITS per il Turismo di Jesolo (VE)
Gianni Calaon, campione mondiale di pizza (PD)

La presentazione è prevista per sabato 3 marzo. Presto tutti i dettagli

Read Full Post »


Un incontro alla Libreria di Pellegrini sabato 11 febbraio

Un legame oscuro e leggendario unisce Mantova e Verona attraverso la figura di Siro Zuliani, straordinario personaggio dell’Ottocento veronese soprannominato Duca della Pignatta che, dopo aver intrecciato le proprie vicende con quelle dello scrittore Emilio Salgari, ha dato vita a una caratteristica figura del Carnevale scaligero del quartiere di Santo Stefano.

A Zuliani e Salgari e ai misteri di quel periodo è dedicata l’antologia “Il Duca di Santo Stefano ed Emilio Salgari”, dodici racconti fantastici su mongolfiere, donne velate e “pignate” colme di monete d’oro, edita da Delmiglio Editore di Verona e che sarà presentata presso la Libreria Di Pellegrini di Mantova sabato 11 febbraio 2012 dalle 18,00.

Apparso dal nulla o – come sostenne l’Arena di Verona a quel tempo “come una meteora luminosa di cui nessuno sapeva spiegare le origini”, Zuliani divenne subito popolare tra i veronesi grazie alle epiche gesta: si prodigò per aiutare i concittadini nella piena dell’Adige, nell’agosto del 1883 volò sopra tutta la città con una mongolfiera che fece innalzare dall’anfiteatro, e più tardi per Verona si sparse la voce che possedesse una magica pignatta che si riempiva d’oro ogni qual volta lui ne avesse bisogno. La sua storia si incrociò presto con quella di un ventunenne Emilio Salgari, scrittore e suo contemporaneo, in quegli anni collaboratore dell’Arena, che di lui scrisse in più circostanze, anche in occasione della morte, avvenuta a Mantova.
Il Duca negli ultimi giorni del marzo 1884 si uccise con un colpo di pistola all’albergo Croce Verde di Mantova, città nella quale si svolsero i funerali e apparve una misteriosa “dama velata” di cui riferirono tutti i quotidiani dell’epoca, comprese Arena e Gazzetta di Mantova.
La donna, come svelato alcuni anni fa dal ricercatore ed esperto salgariano Claudio Gallo, altro non era che un’invenzione di Salgari che, d’accordo con il suo editore e direttore Ruggero Giannelli, pubblicò la falsa notizia della presenza al funerale del Duca di una misteriosa dama velata, dal fascino esotico e dai modi raffinati, per creare scalpore e lanciare il suo romanzo ”Favorita del Mahadi”.

Oggi l’intera vicenda è stata riscritta dalla fantasia di dodici autori contemporanei (di cui due mantovani): Maria Silvia Avanzato, Giuseppe Bonomi & Claudio Gallo, Giuliana Borghesani, Cosma Brusco, Simona Cremonini, Arnaldo Liberati, Enrico Nebbioso Martini, Rosanna Mutinelli, Giancarlo Oliani, Vittorio Rioda, Filippo Tapparelli, Alessio Valsecchi. Introduzione di Roberto Fioraso. In appendice il racconto Il tesoro del Duca (1884) di Antonio Giovanni Aymo.
Il libro è patrocinato da associazione Tredesedodese, associazione Il Corsaro Nero, associazione Excellence Club, Regione Veneto – Comitato regionale per le celebrazioni della morte di Emilio Salgari 1911-2011 e Consorzio delle Pro Loco della Valpolicella.

Durante l’evento “Il Duca a Mantova” le letture dei racconti si alterneranno alla presentazione degli sfondi storici e leggendari delle vicende narrate. Conduce l’editor Simona Cremonini, intervengono l’editore Emanuele Delmiglio e il giornalista Giancarlo Oliani. Cenni storici di Claudio Gallo. Ingresso libero. (Simona Cremonini)

Read Full Post »