Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2012

Davvero bella la serata di venerdì 20 luglio, alla presentazione di “Spiriti dell’acqua” alle terme di Giunone.

Tanti gli amici e il pubblico presenti, oltre le aspettative.

Al ritrovo, Lucia Raimondi ci ha deliziato con un brindisi a base di Valpolicella classico della sua Villa Monteleone, dopodiché siamo partiti per un tour della struttura termale, con la presentazione di Francesca e la guida del presidente Marcello Lovato, non prima di aver ascoltato il saluto dell’Assessore alla Cultura del Comune di Caaldiero.

Escursione tra storia e leggenda, con una prima tappa di lettura alla “Ciaegheta”, ovvero la vasca dei poveri, dov’è ambientato il racconto di Giuseppe Corrà. La voce stentorea ed espressiva di Tiziano Gelmetti ha interpretato un frammento del racconto.

Al termine del tour, ci siamo trovati tutti seduti attorno alla “Brentella” ad ascoltare i racconti e i brani musicali scelti da Andrea Wegher. Per iniziare, il bravo musicista ci ha sorpresi con una interpretazione della colonna sonora de Il signore degli anelli.

Infine, mentre il sole calava oltre la cortina di piante secolari, il gruppo si amici ed appassionati si è ritrovato a festeggiare a tavola.

Ecco alcune foto dell’evento, in attesa della prossima occasione!

Annunci

Read Full Post »

La collana Quaderni indaco, dedicata a racconti e romanzi fantastici di ambientazione per lo più veneta, si arricchisce di una nuova edizione, dal titolo “Spiriti dell’acqua”, volume realizzato in collaborazione con la Festa delle Fate di Garda e con le Antiche Terme di Giunone, di Caldiero Terme.

Il volume raccoglie i racconti di quindici scrittori, i cui generi sono assai vari. Si va dal racconto di ambientazione storica, al fantasy, al thriller fino all’horror.
Insomma ce n’è per tutti i gusti.
 L’ambientazione, come di consueto, è principalmente veneta. Spiccano un certo numero di storie che hanno come scenografia le Terme di Giunone, luogo ricco di fascino, ma non mancano escursioni marine, fluviali e lacustri al di fuori del Nordest.

L’appuntamento è per venerdì 20 luglio, alle 19.45, quando, con la presentazione di Gigi Vesentini e Alessandra Rutili, ci si ritroverà per un breve tour delle Terme, tra storia e leggenda, con il presidente dell’Ente, Marcello Lovato. Subito dopo, nell’incantevole scenario della “Brentella”, ascolteremo brani tratti dal libro e interpretati da Tiziano Gelmetti, con il commento musicale di Andrea Wegher.

Come spiega Simona Cremonini, madrina del volume, nella sua prefazione:

Ci vuole davvero poco, nella fantasia popolare, perché qualche goccia d’acqua che si libera all’improvviso nell’aria si trasformi in una creatura leggiadra con le ali, o in qualcosa frutto della fantasia e della sensibilità personale.

E non solo in Veneto o nei pressi di Verona, come potrebbero testimoniare i racconti che seguono, perché in ogni dove, dall’Italia all’Irlanda, alle terre più lontane, da sempre movimenti repentini dell’acqua e riflessi di luce danno vita a spiritelli, ninfe, anguane, naiadi, silfidi e ondine, oppure a loro parenti con mille e uno nomi diversi.

Si tratta di figure buone o malvagie, consapevoli o meno della propria cattiveria, che spesso riflettono le speranze, i desideri e le paure degli uomini (e in misura molto minore delle donne), e forse proprio per questo da sempre succede che, ogni tanto, si mostrino anche agli umani. Molto spesso vengono avvistate inavvertitamente, ma qualche volta sono loro stesse a farsi vedere apposta”.

Ecco gli autori e i titoli dei racconti:

Prefazione – L’acqua e le sue creature – Simona Cremonini (Mantova)

Acqua antica – Gelmino Tosi (Verona)

Di zoccole leggendarie – Enrico “Nebbioso” Martini (Verona)

El buso de ‘l DiaoloGiuseppe Corrà (Verona)

Il cavaliere – Arnaldo Liberati (Verona)

Il Popolo perduto – Alexia Bianchini (MIlano)

Il quarto parto – Giuliana Borghesani (Verona)

In un certo senso – Irene Incarico (La Spezia)

L’acqua ricorda – Filippo Tapparelli (Verona)

L’immagine riflessa – Roberto Bonadimani (Verona)

Notte di mezza estate – Cosma Brusco (Verona)

Pelle d’argento – Rosanna Mutinelli (Verona)

Ricordi di Ru – Vittorio Rioda (Verona)

Spiriti in vacanza – Elisa Podestà (Sarzana)

Valut ignis ardens – Paola Rambaldi (Bologna)

Vuoi sentire una bella storia? – Stefania Zoccatelli (Verona)

Al termine della presentazione è previsto un brindisi con i vini della cantina Villa Monteleone, di Lucia Raimondi e la possibilità, per chi lo volesse, di cenare con gli autori al prezzo concordato di 15 euro.

 

Per informazioni: redazione@delmiglio.it – 348 8975205

Read Full Post »

Altri scatti di backstage durante le riprese de “L?Italia che non sai”. Focus su luoghi e altri scorci

Read Full Post »

Una giornata sul set di una nuova trasmissione televisiva di Rai Uno: “L’Italia che non sai”, alla scoperta di zone del nostro paese meno conosciute e tuttavia di grande interesse.

Le belle e brave conduttrici sono Enrica, del Grande Fratello, Claudia, miss Italia 2006, e Natalia, indossatrice tra le più ricercate.

Per la puntata dedicata a Verona, la troupe ha documentato la città e si è poi mossa ad est per raccontare San Martino, prima di concludere a Soave.

Le riprese hanno toccato punti di rande bellezza, come la Tenuta Musella e Villa Girasole, con tappa alla Tenuta Fontanara, col suo ottimo olio, e alla cantina Sant’Antonio per un ottimo pranzo ad opera degli amici di Saporé (Samantha ha preparato el Capél de Napoleon davanti alle telecamere) in compagnia anche dei rievocatori dell’Associazione Napoleonica d’Italia.

Esperienza faticosa ma piacevole, soprattutto per la compagnia di persone davvero simpatiche.

La trasmissione dovrebbe andare in onda domenica 5 agosto alle 16.45

Read Full Post »

Una splendida serata tra amici, lunedì 2 luglio, per festeggiare il compleanno di Excellence Club, l’associazione che raggruppa i protagonisti dell’eccellenza veneta.

Lo scenario, davvero magnifico, era il Delser Manor House, affacciato su Verona dalle colline di Montericco.

Molti gli amici presenti, tra un filmato, una splendida sfilata di spose a cura di Sonia Creazioni, testimonianze e ricordi, fino ad affrontare il panorama futuro del Club, a braccetto con l’Accademia di Belle Arti di Venezia, del mecenate Tagliapietra e di tanti soci onorari.

Infine il brindisi, con le cantine Coffele e Tenuta le Luci. Un ricordo prezioso a tutti i presenti lo hanno lasciato Redoro, con un assaggio del suo olio marchiato “Selezione Excellence” e Alvaro Stevan, con il libro dedicato a Salazzari e curato da Delmiglio Editore.

La proiezione del video dedicato a Giorgio Gioco è stata particolarmente toccante.

Gigi Vesentini, grandissimo professionista e amico, ha condotto con la consueta maestria.

Anticipiamo alcune foto della serata, (grazie a Rino Allegro) in attesa di altri scatti relativi alla sfilata e ad altri momenti in compagnia.

Un grazie di cuore a tutti.

Read Full Post »

A vederlo si capisce perché venga definito “grande fiume”. Si distende placido e possente tra la vegetazione lussureggiante, dando vita a cinque corsi principali e a una miriade di canali e collegamenti.

La gita in battello, ospiti di Geremia Gennali, presidente del Parco del Delta del Po Veneto (davvero un grande padrone di casa) ci mostra una natura ricca e selvaggia, un’oasi incontaminata nella quale sarebbe facile, e tutto sommato piacevole, perdersi.

Ci lasciamo trasportare e coinvolgere, mentre il tempo sembra rallentare, con i ritmi strascicati di un blues. Delta blues, appunto.

Dopo la prima escursione, ci fermiamo a pranzare in un suggestivo casone. Se l’esterno colpisce la nostra fantasia, appena entrati siamo affascinati dal fuoco che scoppietta al centro del locale, in un gigantesco camino. Le griglie vengono pulite e cosparse d’olio, per accogliere una lunga teoria di branzini, orate ed anguille. Uno spettacolo: si inizia a pranzare anche solo con gli occhi.

Ma intanto arrivano vassoi di cozze e vongole, seguita da un delicato risotto marinaro. Quando infine le braci hanno fatto il loro dovere, ecco che il pesce viene servito, lasciando tutti deliziati. Le anguille, in particolare, riescono ad accattivarsi l’apprezzamento anche di chi non ama le carni grasse dell’animale.

Dopo pranzo, ci aspetta un’escursione tra le valli da pesca, ad ammirare molte specie di uccelli, fino ad arrivare all’imbarco di Porto Levante. Qui veniamo raccolti da delle veloci lance e trasportati all’oasi del Ghebo, l’estrema isola del delta che si affaccia sul mare aperto. Cinque chilometri di sabbia costellata di conchiglie ed acque calde e pulite.

Dominiamo a stento l’impulso a gettarci tra le onde (alcuni bambini della comitiva lo fanno, beati loro) e gustiamo un buffet offerto dal presidente, in cui spicano i vassoi di fritto misto e la cordialità del personale del rifugio.

Il proposito di tornare per trascorrere un’intera giornata in tranquillità accomuna la maggioranza dei membri della comitiva.

Nell’elegante auditorium ricavato nell’ex macello di Porto Viro, poche parole sulla filosofia della collana Excellence Book e sui piccoli miracoli di reazione che riesce a produrre. Seguono il saluto di Simonetta Tregnago, presidente della commissione Pari opportunità della Regione Veneto e di Valerio Avesani, sindaco di San martino Buon Albergo, oltre che del padrone di casa Geremia Gennari, per finire con qualche snack e un bicchiere di vino, offerti da Saporé e dalla Tenuta le Luci.

Al ritorno, stanchi ma felici, anche per le prospettive che l’incontro ha prefigurato, ringraziamo mentalmente il sindaco Aveasni per aver predisposto il pulman per il viaggio: dopo una giornata del genere sarebbe stato impensabile tornare in auto!

Tante le note positive della giornata: natura, ospitalità, cultura, relax, buona cucina, concretizzarsi di rapporti e progetti… Su tutte, spicca il piacere di un’ottima compagnia, tra amici vecchi e nuovi.

 

 

 

Read Full Post »